Diocesi: Cosenza, annunciati i luoghi giubilari

“Desiderando che il giubileo straordinario della misericordia sia fecondo di grazie spirituali per i fedeli della nostra arcidiocesi”. È con questo spirito, espresso in un decreto vescovile di ieri, che sono stati ufficialmente annunciati le chiese e i santuari designati come siti giubilari nella diocesi di Cosenza-Bisignano. In questi ultimi, durante le celebrazioni di ieri, è stata data lettura del decreto dell’arcivescovo, monsignor Francesco Nolè, contenente le indicazioni per il giubileo. Saranno 12 i luoghi nei quali verrà celebrato il giubileo. Tra questi: la cattedrale di Cosenza e il santuario del Santissimo Crocifisso della Riforma, il santuario della Madonna della Serra in Montalto, la concattedrale di Bisignano e la basilica del beato Angelo d’Acri, la basilica della Madonna della Catena e il santuario di Santa Maria a Mendicino, la chiesa di san Bernardino in Amantea e il santuario di San Francesco a Paola. Accanto a questi, sono stati designati altri 13 luoghi giubilari temporanei, nei quali sarà possibile fare indulgenza solo nei periodi delle feste patronali e tradizionali designate. La cattedrale di Cosenza aprirà la sua Porta Santa il 13 dicembre, alle ore 17, mentre il giorno successivo, nello stesso momento, saranno aperte le Porte Sante delle diverse chiese prescelte. Nel frattempo, sono diversi i volontari che si stanno formando per accogliere i pellegrini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori