Diocesi: Firenze, percorso scenico per ricordare i 750 anni della nascita di Dante

"Dante 750: Legato con amore in un volume, ciò che per l’universo si squaderna", un inedito percorso scenico, corale, sonoro e olfattivo nei versi di Dante, in occasione dei 750 anni dalla sua nascita. È l’iniziativa culturale presentata oggi nel capoluogo toscano, realizzata all’interno del complesso di Santa Croce, promossa dall’arcidiocesi di Firenze, in collaborazione con Opera di Santa Croce, nell’ambito del 5° Convegno ecclesiale nazionale. Protagonisti del percorso scenico, la cui regia è affidata a Franco Palmieri, oltre 500 persone fra cui gente comune, giovani, professionisti, personalità della vita pubblica, studenti, educatori a fianco di 22 detenuti, persone senza fissa dimora, richiedenti asilo e donne e uomini con vari tipi di disagio. Il pubblico, in gruppi di 50 persone, sarà accompagnato in tre diversi ambienti a cui corrisponderanno tre differenti esperienze sensoriali: nel Famedio, fatto costruire nel ’38 in occasione della visita di Hitler a Firenze, la solitudine dei dannati nell’Inferno; nella Sacrestia dove è esposto il Crocifisso di Cimabue viene evocato l’inno alla natura raccontata nel Purgatorio e, infine, nella brunelleschiana Cappella Pazzi risuoneranno le rime del Paradiso. Ognuno di questi luoghi sarà caratterizzato da una specifica timbrica acustica e olfattiva.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia