Diocesi: Oppido Mamertina-Palmi, esposizione della "Santissima Trinità" di Mattia Preti

In occasione del IV centenario dalla nascita di Gregorio Carafa della Spina, principe di Roccella e gran maestro dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, il Museo diocesano di arte sacra di Oppido Mamertina, con il patrocinio del Ministero per i beni artistici e culturali-Segretariato regionale per la Calabria, l’Ambasciata in Italia della Repubblica di Malta e la diocesi di Oppido Mamertina-Palmi, promuove l’esposizione della "Santissima Trinità", un raro dipinto autografo dell’artista calabrese di fama mondiale Mattia Preti. L’evento sarà inaugurato oggi pomeriggio alla presenza del vescovo, monsignor Francesco Milito, da Paolo Martino, direttore del Museo, Sante Guido, Giuseppe Mantella e Stefania Russo, restauratori e storici dell’arte. Inoltre, interverranno Salvatore Patamia, segretario regionale dei Beni culturali della Calabria, e Margherita Eichberg, soprintendente per le Belle arti e il Paesaggio della Calabria. L’esposizione durerà fino al 10 dicembre, giorno in cui l’opera tornerà a esser posta sulla Cimasa della Pala di "San Luca che dipinge la Vergine con il Bambino" presso la chiesa di San Francesco d’Assisi a La Valletta. Il dipinto, che raffigura la Santissima Trinità, fu infatti realizzato da Mattia Preti nel 1671 per coronare la suddetta pala d’altare. Nato in Calabria nel 1613 a Taverna (Cz) mattia Preti è morto nel 1699 ed è sepolto nella chiesa conventuale di San Giovanni Battista a La Valletta.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia