Maltempo: i vescovi di Reggio Calabria e di Locri vicini alle popolazioni

La comunità diocesana di Reggio Calabria-Bova esprime "vicinanza" e "cordoglio" alla famiglia di Pasquale Princi, giovane di 25 anni, tragicamente e prematuramente deceduto ieri colpito da un palo della luce durante i lavori di ripristino della linea elettrica danneggiata dal maltempo che ha provocato ingenti danni in tutta la provincia di Reggio Calabria. "Nella giornata del 1° novembre si è ripresentata un’ennesima lacerazione al nostro territorio e alla nostra gente di Calabria, l’ennesima fragilità e vulnerabilità. Il violento nubifragio che si è abbattuto sulla fascia ionica e tirrenica è l’ennesima emergenza carica di distruzione e flagello", afferma oggi la Caritas diocesana facendo un bilancio dei danni causati dal maltempo che ha provocato l’interruzione di strade e ferrovie, l’esondazione di diversi torrenti, frane, allagamenti, case isolate, violente mareggiate, inoltre ingenti danni alle coltivazioni. Nella diocesi reggina diverse soso state le parrocchie interessate dall’emergenza e che hanno accolto diverse persone mettendo a disposizione i locali parrocchiali. Fin dalle prime ore dell’emergenza l’arcivescovo, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, ha espresso la sua "vicinanza e solidarietà" alle singole comunità parrocchiali diventati luoghi di accoglienza per le prime necessità. (segue)” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia