Papa Francesco: udienza, "non finire la giornata in guerra", perdono essenziale in "società spietata"

"Non finire la giornata in guerra" è il segreto per vivere bene in famiglia. A ribadirlo, a braccio, è stato il Papa, secondo il quale "per fare questo non è necessario fare una grande discussione, ma è sufficiente una carezza ed è finito tutto, e si ricomincia". "È indispensabile che, in una società a volte spietata, vi siano luoghi, come la famiglia, dove imparare a perdonarsi gli uni gli altri", ha affermato. Per Francesco, "c’è un segreto semplice per guarire le ferite e per sciogliere le accuse: non lasciar finire la giornata senza chiedersi scusa, senza fare la pace tra marito e moglie, tra genitori e figli, tra fratelli e sorelle, tra nuora e suocera". "Se impariamo a chiederci subito scusa e a donarci il reciproco perdono – ha assicurato il Papa – guariscono le ferite, il matrimonio si irrobustisce, e la famiglia diventa una casa sempre più solida, che resiste alle scosse delle nostre piccole e grandi cattiverie". "Se impariamo a vivere così in famiglia, lo facciamo anche fuori, dovunque ci troviamo", ha proseguito. "È facile essere scettici su questo", ha ammesso: "Molti, anche tra i cristiani, pensano che sia un’esagerazione. Si dice: sì, sono belle parole, ma è impossibile metterle in pratica. Ma grazie a Dio non è così. Infatti è proprio ricevendo il perdono da Dio che, a nostra volta, siamo capaci di perdono verso gli altri".” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia