Argentina: Buenos Aires, “Abuelas de Plaza de Mayo” trovano il nipote numero 119

Le “Abuelas de Plaza de Mayo” hanno annunciato ieri di aver trovato il nipote numero 119 che oggi, a Buenos Aires in Argentina, potrà riabbracciare la mamma, sopravvissuta a due anni di detenzione illegale durante la dittatura militare iniziata nel 1976. Si tratta, secondo quanto affermato dall’associazione presieduta da Estela Carlotto, del secondo caso di un nipote ritrovato la cui madre è ancora viva. Il primo, risalente all’ottobre 2012, ha riguardato la nipote numero 107. L’annuncio del ritrovamento del nipote 119 arriva ad una settimana dalle dichiarazioni di Carlotto ai media locali circa lo stupore causato dalla “resistenza” al governo del nuovo presidente argentino Marcri manifestata da Hebe Bonafini, presidentessa dell’associazione “Madres de Plaza de Mayo”. “Piaccia o no – ha affermato Carlotto a Radio La Red – il voto deve essere accettato. Dobbiamo collaborare in tutto ciò che è possibile”. “Resistenza è una parola dura, estremamente forte, che si utilizza di fronte a una offesa”, ha aggiunto Carlotto, per la quale “siamo un’organizzazione per i diritti umani che vuole difendere tutto ciò che è stato raggiunto”. “Occorre collaborare perché questi quattro anni siano i migliori possibili”, ha concluso la presidentessa delle “Abuelas di Plaza de Mayo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia