Pontificia Università Lateranense: al via il progetto “Donna, custode del creato”

L’assegnazione di 15 borse di studio per un’esperienza di alta formazione e ricerca in Cile e Argentina. È quanto prevede il progetto “Donna, custode del creato”, promosso dalla Pontificia Università Lateranense. Questo progetto nasce sulla sia delle parole di Papa Francesco con le quali invita la Chiesa a “incoraggiare e promuovere la presenza efficace delle donne in tanti ambiti della sfera pubblica, nel mondo del lavoro e nei luoghi dove vengono adottate le decisioni più importanti, e al tempo stesso mantenere la loro presenza e attenzione preferenziale e del tutto speciale nella e per la famiglia”. Accogliendo tale invito, l’inizativa si propone di offrire alle studentesse laiche e religiose un percorso di formazione e di ricerca sull’enciclica “Laudato si’”. Tale progetto si svolgerà presso la Pontificia Università Lateranense, l’Università Cattolica di Santiago del Cile (Uc) e l’Università Cattolica Argentina di Buenos Aires (Uca).

Possono presentare richiesta le studentesse laiche e religiose di età inferiore ad anni 30. La richiesta di partecipazione va inviata all’indirizzo e-mail laudatosi2015@pul.it. Le studentesse ammesse realizzeranno un percorso formativo e di ricerca articolato in due fasi. Nella prima da gennaio a maggio 2016 dovranno seguire un corso monografico sull’enciclica “Laudato si’”. Il corso avrà una durata di 30 ore e si svolgerà in un giorno che le studentesse concorderanno con il docente. Un numero di assenze superiore al 10% del monte ore del corso invaliderà la borsa di studio. La seconda fase prevede formazione e ricerca per un periodo complessivo di un mese in Sud America: 1 settimana presso l’Università Cattolica Argentina di Buenos Aires e 3 settimane l’Università Cattolica di Santiago del Cile.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia