Diocesi: Genova, dalla parrocchia della SS. Annunziata di Sturla un assegno di 32mila euro a scuola di Amatrice

“Con la presente i ragazzi e le loro famiglie, i docenti, il direttore e la dirigente scolastica dell’istituto omnicomprensivo di Amatrice desiderano ringraziare la S.V. e la parrocchia della SS.Annunziata di Genova Sturla e tutti coloro che, singolarmente o come gruppi, attraverso la parrocchia stessa hanno dimostrato disponibilità nei confronti della scuola resa concreta dalla donazione concessa al nostro istituto. Il Vostro preziosissimo contributo permetterà agli alunni della scuola di usufruire della refezione scolastica che non rappresenta solo un momento meramente di servizio ma contribuisce al carattere educativo dell’intera attività scolastica”. Sono le parole con le quali Maria Rita Pitoni, dirigente scolastico della scuola di Amatrice, ha voluto ringraziare don Valentino Porcile, parroco della chiesa di Genova Sturla, che questa mattina le ha consegnato un assegno di 32mila euro frutto delle raccolte effettuate da tantissime persone, singoli, gruppi ed associazioni, che hanno scelto come riferimento proprio il parroco genovese. Don Valentino ha pubblicato la foto dell’assegno e la lettera di ringraziamento sui social network spiegando ai propri contatti che, per “trasparenza, pubblico dove sono andati i contributi che avete voluto donare”. Don Porcile si è recato più volte ad Accumoli ed Amatrice nei giorni scorsi portando, tra l’altro, la focaccia genovese per la merenda dei piccoli scolari. Oggi si è recato nuovamente nella città del Lazio colpita dal terremoto ed era presente nella scuola proprio quando è arrivato in visita anche Papa Francesco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori