Solidarietà: Bari, nasce “Un Parco Da Vivere”, luogo di assistenza e terapia per ragazzi con disagi psicofisici

Nasce a Bari un luogo nuovo per la cura della mente e dello spirito. Un giardino dei sensi dove sperimentare agricoltura sociale e verde terapeutico contro ogni forma di disagio. Viene inaugurata, nel parco di Lama Balice, sabato 12 novembre dalle 9.30, la prima Festa della multisensorialità. Un’iniziativa nata per riscoprire i propri sensi e per creare un innovativo percorso di rigenerazione grazie al progetto “Un Parco da Vivere”, promosso dalla Cooperativa Tracceverdi in partnership con la Cia Puglia e il sostegno del Comune di Bari. Il progetto porterà alla creazione del Giardino dei Sensi, uno spazio pensato come un luogo di attività terapeutica per 100 ragazzi con disagio psicofisico. Il Giardino sarà composto da cinque aule a cielo aperto nelle quali olfatto, tatto, vista, udito e gusto potranno esaltare gli elementi della natura circostante. “Un parco da vivere è un progetto a metà tra rigenerazione urbana e inclusione sociale – fa sapere il responsabile della comunicazione del progetto, Francesco Pasculli -. La bellezza di questo progetto sta nel fatto che non si vogliono solo fornire dei percorsi terapeutici ma c’è la volontà di costruire una vera e propria comunità di persone, che possa diventare una casa di accoglienza per persone con disabilità. Si tratta di un’azione interdisciplinare con temi legati alla psicologia, all’agricoltura e alla comunicazione sociale. Stiamo di fatto sperimentando un percorso innovativo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori