Natale 2016: mons. Spinillo (Aversa), “il cristianesimo non è nel consumismo, ma nell’essere partecipi della luce di Dio”

Mons. Spinillo nel video con gli auguri di Natale

“Eccoci giunti al Natale del Signore, il giorno santo che spunta davanti a noi con quel sole che sorge ad illuminare le tenebre dell’umanità: il Cristo donato da Dio Padre perché sia luce per tutti”. Lo afferma mons. Angelo Spinillo, vescovo di Aversa, in un videomessaggio con gli auguri di Natale. Un tempo, afferma il prelato, caratterizzato “da un lato dalla semplicità dell’accoglienza dei pastori che, guidati dalla luce della gloria di Dio, vanno alla grotta di Betlemme; dall’altro lato, dalla riflessione di tutta la Chiesa che, quasi stupita di questo dono, cerca anch’essa di accoglierlo con una consapevolezza sempre maggiore”. Mons. Spinillo aggiunge: “La realtà vera del cristianesimo non è nel consumismo, ma è nell’essere partecipi della luce di Dio, quella luce che è carità, così come è nella capacità di continuare a proporre il dialogo e l’accoglienza, così come fu accolto il figlio di Dio”. L’augurio che il vescovo di Aversa rivolge a tutti è di accogliere “la presenza del Signore nella nostra vita”, “riconoscendolo nella dimensione più semplice ma più intensa del bene: in questo modo, possiamo diventare apostoli dell’annuncio che gli angeli cantavano: Gloria a Dio, pace agli uomini di buona volontà”. Il messaggio è disponibile all’indirizzo web https://youtu.be/IjtsF6fiTz4

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa