Clima: Focsiv, il 27 gennaio all’Università Lateranense un incontro sulle energie pulite

“Catalizzatori del cambiamento: sostenere il ruolo delle organizzazioni cattoliche per una rivoluzione di energie pulite nel perseguimento della giustizia climatica” è il tema della conferenza promossa il 27 2ennaio 2017 a Roma da Focsiv con la commissione Giustizia e pace dell’Unione superiore e superiori generali, Movimento cattolico mondiale per il clima (Gccm), Cafod e Trócaire (Pontificia Università Lateranense – ore 9). “Nell’Enciclica Laudato Si’ – spiegano gli organizzatori – Papa Francesco richiama i cattolici e tutte le persone di buona volontà ad una cura responsabile ed integrale per il Creato”. Per questo, qualsiasi azione di contrasto ai cambiamenti climatici assume “una forte valenza sociale poiché permette di stare al fianco delle comunità più vulnerabili che ingiustamente soffrono degli impatti più negativi del surriscaldamento del pianeta e che vedono quotidianamente minati i propri diritti, tra cui la sicurezza e sovranità alimentare”. Al centro dell’incontro “una particolare forma di contrasto ai cambiamenti climatici e promozione di giustizia climatica quale il disinvestimento dai combustibili fossili e il reinvestimento in forni rinnovabili pulite gestite dal basso”. Strategiche le scelte delle parrocchie o delle diocesi “nei propri investimenti, nella struttura energetica degli edifici, nell’utilizzo di materiali riciclabili, nella riduzione degli sprechi e nell’appoggiare iniziative di solidarietà internazionale per il diritto al cibo e l’accesso all’energia pulita delle comunità più vulnerabili”; testimonianza “di impegno cattolico per la cura della casa comune” e parte di “un più ampio impegno di promozione della giustizia climatica”. Tra i relatori il cardinale Peter Turkson, presidente Pontificio Consiglio giustizia e pace.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo