Argentina: Università Cattolica, 13 milioni di poveri. Aumentati di oltre il 3% da inizio 2016

Secondo i dati diffusi ieri dall’Osservatorio del Debito sociale dell’Università Cattolica Argentina, il tasso di povertà nel Paese sarebbe cresciuto dal 29% fino al 32,6% nei primi tre mesi del 2016 a causa del crescente carovita. Si parla di 13 milioni di poveri e di 2.350.000 indigenti. Dall’indagine presentata dall’Università emerge, infatti, che in questo periodo dell’anno 1,4 milioni di argentini sarebbero caduti in povertà e 350mila persone nell’indigenza (6,2%). L’analisi dell’Osservatorio del Debito sociale ha preso in considerazione l’impatto dei prezzi – soprattutto degli alimenti – dopo la svalutazione operata dal nuovo governo e le novità introdotte nell’assistenza sociale ai pensionati e ai beneficiari di altri contributi, quali gli assegni familiari e l’assegno universale per figlio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa