Scuola: Premio della Bontà “S. Antonio”, a Padova il 21 maggio la consegna

La cerimonia di premiazione per la 42ma edizione del Premio della Bontà S. Antonio, indetto dall’Arciconfraternita del Santo, si svolgerà sabato 21 maggio 2016, alle ore 20 presso l’auditorium del Centro culturale San Gaetano in Padova, con la presidenza del delegato pontificio per la basilica antoniana, monsignor Giovanni Tonucci e alla presenza del rettore della basilica, padre Enzo Poiana. Al concorso nazionale, opera storica dell’Arciconfraternita del Santo che premia gli elaborati degli studenti delle scuole italiane, hanno partecipato più di 850 alunni delle scuole primarie e secondarie della Penisola. In questa stessa occasione verrà conferito il “Premio della Bontà”, che va annualmente a chi abbia compiuto “un gesto significativo di altruismo o generosa carità, in modo da offrire ai ragazzi un modello efficace a cui ispirare le proprie azioni”. La premiata di questa edizione è un’infermiera di Grosseto, Nadia Ferrari, che ha accudito un piccolo disabile, Mario, nella sua breve vita terrena. Il concorso gode dei patrocini della Conferenza episcopale italiana, della Regione del Veneto e del Comune di Padova ed è sostenuto dal Comune di Padova e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. I ragazzi premiati, provenienti da ogni parte del Bel Paese, sono dieci: alle loro scuole verranno consegnate delle borse di studio. Durante la cerimonia i vincitori saranno singolarmente presentati, letti i brani dei loro temi o mostrati i disegni e proiettati i filmati elaborati sul tema proposto: “In un mondo dove il male sembra la via facile per vincere, perché tu vuoi comunque seguire la strada giusta anche se più difficile?”. Ai primi classificati della sezione narrativa saranno consegnati dalle autorità i sigilli della città di Padova.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori