Terra Santa: p. Patton (Custode), “frati in Siria sono la presenza del buon pastore”

“Il buon pastore rimane con le proprie pecore e dà la vita per le proprie pecore. I nostri confratelli che vivono in Siria prolungano questa dimensione del buon pastore e quindi rimangono accanto ai cristiani, e non solo ai cristiani, che vivono in Siria in questo momento di grande difficoltà. Rimangono lì perché non sono dei mercenari, sono la presenza del buon pastore. Stanno accanto alla gente, se ne prendono cura anche con un rischio personale”. È quanto afferma padre Francesco Patton, custode di Terra Santa, in una intervista rilasciata al sito della Custodia alla vigilia del Capitolo custodiale che si apre oggi in cui parla anche dei frati francescani che operano in Siria. “È importante che li accompagniamo e li ricordiamo. Non si tratta di esprimere un semplice apprezzamento per quello che fanno – spiega padre Patton -; si tratta in modo molto più profondo di sentirci anche noi uniti a loro e in qualche modo di sentirci anche noi provocati da questo tipo di testimonianza. Non corriamo gli stessi pericoli che corrono loro, ma certamente tutti noi frati minori dobbiamo fare attenzione a non essere mercenari ma a essere pastori, a non essere persone che in qualche modo difendono se stesse, ma persone che sono disposte a dare la vita per amore dei propri fratelli e delle proprie sorelle”. Parlando del suo predecessore, padre Pierbattista Pizzaballa, nominato amministratore apostolico di Gerusalemme, il custode afferma di aver accolto la notizia della nomina “come un segno di ulteriore fiducia nei confronti dei frati minori, nei confronti di padre Pierbattista che per dodici anni ha servito non solo la Custodia, ma direi tutta la Terra Santa e anche con un senso di responsabilità, perché credo che tutti quanti noi siamo chiamati anche a sostenere padre Pierbattista nel suo servizio e nel suo ministero, non solo con la preghiera, ma anche con una vicinanza umana che è fatta di amicizia e che è fatta anche di relazione con lui”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo