Adozioni internazionali: Aibi, querela L’Espresso per inchiesta su “affaire Congo”, domande a presidente Cai

Una querela al settimanale L’Espresso e dieci domande di chiarimento a Silvia Della Monica, già presidente della Commissione adozioni internazionali (Cai), in merito all’inchiesta pubblicata da L’Espresso a firma di Fabrizio Gatti, intitolata “Congo, italiani ladri di bambini”. A sporgere querela e a formulare le domande è l’associazione Aibi-Amici dei bambini, ente accreditato presso la Cai. Nell’inchiesta si riferisce di “minori sottratti ai genitori in Congo per darli a famiglie italiane”, un’indagine “gravemente compromessa da numerosissime inesattezze (se non di inesattezze ma di vere e proprie calunnie si tratta, lo decideranno i giudici chiamati a valutare la querela che Aibi. sta presentando)”, si legge in un comunicato diffuso oggi dall’associazione. Da Aibi l’auspicio che “a differenza di molte altre domande poste alla dr.ssa Della Monica, queste abbiano una risposta e si possa davvero fare piena luce sull’ ‘affaire Congo'”. Nel comunicato Aibi contesta, fra l’altro, accuse di scarsa trasparenza all’associazione, irregolarità delle procedure, responsabilità per i ritardi nell’arrivo di alcuni minori in Italia, tentativi di condizionamento di 50 famiglie da parte della Cai.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia