Madre Teresa: sr. Prema (superiora Missionarie carità), “ha sempre messo in pratica l’amore per Gesù”

Madre Teresa di Calcutta “ha sempre messo in pratica l’amore per Gesù” e “il suo lavoro per i più poveri tra i poveri derivava da questo profondo e autentico amore per il Signore”. Lo ha detto oggi in sala stampa vaticana suor Mary Prema Pierick, superiora generale delle Missionarie della carità, intervenuta alla conferenza stampa in vista della canonizzazione della Beata che sarà proclamata santa da Papa Francesco domenica 4 settembre, in piazza San Pietro alle 10.30, durante la solenne concelebrazione eucaristica in occasione del Giubileo degli operatori e dei volontari della misericordia. La religiosa, terza superiora generale delle Missionarie della carità, dopo Madre Teresa e Suor Nirmala, ha ricordato: “Madre Teresa viveva la vita religiosa come gioia come un privilegio e condivideva lo stesso dormitorio con noi senza preoccuparsi di aver una stanza per sé. Di fronte ai fallimenti ci incoraggiava a continuare. Ho sempre sentito la sua presenza. Ci faceva sentire vicina l’esperienza dell’Eucaristia”. “Ha sempre messo in pratica l’amore per Gesù – ha proseguito sr Prema -. Era sempre la prima ad arrivare in cappella alle cinque per la preghiera del mattino. Ogni giorno dava indicazioni alle sorelle su come vivere in modo pratico questa esperienza di abbandono totale nel Signore. Il suo sorriso era il miglior regalo per Gesù e per noi tutte”. La sua povertà “era molto semplice: condividere tutto con le sorelle, sempre obbediente” e la sua visione del mondo e delle persone “ispirata ad un amore infinito per il Signore riteneva che tutti fossimo creati per amare e per essere amati”. Per la superiora delle Missionarie della carità, il lavoro di Madre Teresa “per i più poveri tra i poveri derivava da questo profondo e autentico amore per il Signore e per la vera povertà condividendo le pene e le sofferenze dei suoi simili”. “Ho potuto riscontrare – ha concluso – quanto la città di Calcutta sia migliorata dai primi tempi ad oggi; sul suo esempio dobbiamo continuare la sua eredità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia