Diocesi: Itri, domani al santuario della Madonna della Civita la giornata dell’ammalato e dei diversamente abili

In occasione della canonizzazione a Roma di Madre Teresa di Calcutta, domani, domenica 4 settembre, il santuario mariano della Madonna della Civita, in Itri (Lt), ospiterà l’annuale giornata dell’ammalato e dei diversamente abili. “L’iniziativa – si legge in una nota – avviata nel 1974 dai padri guanelliani, è stata continuata dai padri passionisti, che guidano il santuario da 31 anni”. Per domani sono in programma alcuni momenti di preghiera, incontri e dialoghi con gli ammalati, l’esposizione di prodotti realizzati a mano dalle persone inferme, l’offerta e scambio di dolci e di prodotti tipici portati da quanti arrivano al santuario. “Tra le centinaia di ammalati che ogni anno raggiungono il santuario – prosegue la nota – si distingue, per la consistente partecipazione numerica la comunità ‘Piccola Lourdes’, di don Emilio Fusco, di Mondragone (Ce)”. Ad accogliere gli ammalati, i cinque padri passionisti in servizio al santuario: il rettore-superiore padre Emiddio Petringa, il vice-superiore padre Antonio Rungi, padre Cherubino De Feo, padre Francesco Vaccelli e padre Mario Corvino. “Siamo particolarmente lieti – afferma padre Rungi – di accogliere in questa giornata della canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta gli ammalati del territorio laziale e campano, che nel santuario della Civita trovano un luogo di accoglienza speciale per loro, in quanto il clima familiare con il quale si organizza e si sviluppa la giornata, fa sentire gli ammalati a loro agio”. “Dalla Civita – conclude – anche gli ammalati scendono con il conforto spirituale e con la gioia nel cuore”. La giornata si concluderà con la messa che sarà celebrata per tutti gli ammalati presenti sul piazzale antistante il santuario alle 19.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa