Notizie Sir del giorno: appello del Papa per Rakhine, arrivati 25 profughi africani con i corridoi umanitari, blitz naziskin a Como

Papa in Bangladesh: incontro autorità, appello per Rakhine. Servono “misure efficaci contro crisi”

“Nei mesi scorsi, lo spirito di generosità e di solidarietà che caratterizza la società del Bangladesh si è manifestato molto chiaramente nel suo slancio umanitario a favore dei rifugiati affluiti in massa dallo Stato di Rakhine, provvedendoli di un riparo temporaneo e delle necessità primarie per la vita”. Nel suo primo discorso pubblico in Bangladesh, il Papa entra direttamente nella questione dei rifugiati, in gran parte di etnia rohingya, accolti nel Paese. (clicca qui)

Papa Francesco: messaggio per i 20 anni di “A sua immagine”, “inventare nuove strade per portare il Vangelo nelle famiglie degli italiani”

“Siete nel pieno della giovinezza, non lasciatevela intristire, anzi fate fiorire tutta la creatività, propria di questa età, per scoprire o inventare nuove strade per portare il Vangelo nelle famiglie degli italiani”. Sono gli speciali auguri del Papa per i 20 anni della trasmissione televisiva “A sua immagine”, iniziata nell’autunno del 1997. In un messaggio inviato per l’occasione – e diffuso oggi dal Sir -, Francesco definisce il traguardo dei vent’anni di attività “un anniversario importante per la vostra storia”. (clicca qui)

Corridoi umanitari: mons. Galantino ai primi 25 profughi africani, “benvenuti! Ora diventi prassi consolidata”

“Benvenuti! È stato bello sentirmi dire ‘ci sentiamo già a casa nostra’”. Così mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, ha accolto stamattina  all’aeroporto di Fiumicino (Roma) i primi 25 profughi africani (un terzo sono bambini) arrivati dai campi in Etiopia grazie ai corridoi umanitari, nell’ambito del protocollo di intesa con lo Stato italiano, siglato dalla Cei – che agisce attraverso Caritas Italiana e Fondazione Migrantes – e dalla Comunità di Sant’Egidio. Il protocollo, finanziato con fondi Cei 8xmille, prevede il trasferimento dall’Etiopia di 500 profughi in due anni. Già 50 diocesi hanno dato disponibilità all’accoglienza. (clicca qui)

Blitz naziskin a Como: Bernasconi (Caritas), “irruzione farneticante e gruppo minoritario ma clima generale complesso”

“Abbiamo la certezza che Como, in tutte le sue espressioni ecclesiali e civiche, è ben diversa da quanto accaduto l’altra sera nella sede di ‘Como Senza Frontiere'”. Così il direttore della Caritas della diocesi di Como, Roberto Bernasconi, commenta su “Il Settimanale della diocesi di Como” l’incursione del 28 novembre scorso del “Veneto fronte skinheads”, che ha impedito, per alcuni minuti lo svolgimento della riunione in corso. Il Vfs è un gruppo estremista che a Como aveva già compiuto, nel novembre 2015, un’azione dimostrativa: i suoi attivisti lasciarono sagome di cartone e volantini con “grida” antimigranti davanti alla sede della Caritas diocesana e di altre realtà del territorio. (clicca qui)

Honduras: i vescovi chiedono trasparenza e celerità al Tribunale supremo elettorale dopo le elezioni di domenica scorsa

La Conferenza episcopale dell’Honduras (Ceh) ha emesso un comunicato in merito alle elezioni di domenica scorsa e alla situazione di incertezza che si è venuta a creare a causa dell’interruzione di ogni comunicazione sulle operazioni di scrutinio, una volta resi noti i risultati di poco meno del 60% delle sezioni. Secondo questi dati parziali è in vantaggio il candidato del cartello delle opposizioni, il presentatore televisivo Salvador Nasralla, con poco più del 45% dei voti, contro il 40% del presidente uscente Juan Orlando Hernández. (clicca qui)

Ue: Erasmus+, formazione e mobilità. In un anno ne hanno beneficiato 725mila cittadini europei

(Bruxelles) Cresce il programma Erasmus+ che promuove la mobilità in chiave formativa di giovani e insegnanti europei. La “Relazione Erasmus+ 2016”, presentata oggi dalla Commissione Ue, “conferma il ruolo fondamentale che il programma ha avuto nella costruzione di un’Europa più resiliente, unita intorno a valori europei comuni”. Aumentando del 7,5% la dotazione di bilancio di Erasmus+ rispetto all’anno precedente, l’Ue “ha investito – si legge nella relazione – la cifra record di 2,27 miliardi di euro per offrire a 725mila cittadini europei, attraverso una sovvenzione di mobilità, la possibilità di studiare, formarsi, insegnare, lavorare o fare volontariato all’estero”. (clicca qui)

Israele: Giro d’Italia 2018, Cingoli (Cipmo), “pasticcio all’italiana. Gerusalemme è città contesa. Sport sia sopra i conflitti”

“Un pasticcio all’italiana”. Così Janiki Cingoli, presidente del Cipmo (Centro italiano per la pace in Medio Oriente), interviene sulla polemica scoppiata in seguito alla presentazione della 101ª edizione del Giro d’Italia, in programma dal 4 al 27 maggio 2018, con partenza dalla Città Santa, la prima volta della Corsa Rosa fuori del Continente europeo. Tutto nel ricordo di Gino Bartali, il cui nome è impresso sul muro d’onore del Giardino dei Giusti, nel Mausoleo della Memoria Yad Vashem a Gerusalemme. Durante la presentazione, avvenuta ieri a Milano, gli organizzatori del Giro hanno annunciato che la gara partirà con una cronometro a “Gerusalemme Ovest”, termine che viene di solito usato da chi allude all’occupazione israeliana di Gerusalemme est nel 1967. (clicca qui)

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo