Legittima difesa: Alfano (ministro), “vogliamo una legge che spaventi i ladri”

(DIRE-SIR) – “Noi vogliamo approvare un testo che protegga la proprietà privata, che dia ai cittadini la possibilità di non essere incolpati ingiustamente, che dia un effetto di paura ai ladri e a coloro i quali che provano ad aggredire o a spaventare i cittadini”. Lo ha detto il ministro degli Esteri e leader di Alternativa popolare, Angelino Alfano, presentando insieme all’Italia dei valori una legge popolare che modifica le norme in materia di legittima difesa. “Quello sulla legittima difesa è un argomento importantissimo: vogliamo spingere tutte le forze politiche ad approvare il disegno di legge sulla legittima difesa prima della fine della legislatura”, ha aggiunto Alfano.
“Il disegno di legge dell’Italia dei valori che Area popolare ha deciso di sostenere si basa su tre punti: aumentare le pene per le violazioni di domicilio; evitare il processo per chi si difende in casa e infine nessun risarcimento per i ladri”, ha spiegato Ignazio Messina, segretario dell’Italia dei valori, presentando una proposta di legge di iniziativa popolare che sarà portata in Parlamento da Alternativa popolare di Alfano. “Noi – ha sottolineato Messina – vogliamo processare i ladri e non i cittadini. Non rendiamo l’Italia un paese di pistoleri visto che il porto d’armi non cambia”.

(www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia