Legittima difesa: Costa (ministro), “non accettiamo soluzioni di facciata, vogliamo una modifica normativa efficace e concreta”

(DIRE-SIR) – “Quando si parla di legittima difesa non si parla di patrimonio, si parla di famiglia. Chi si difende da un’aggressione non può essere obbligato a difendersi da un processo sempre più lungo, in cui vengono assolti dopo anni e anni. È inaccettabile”. Lo ha detto il ministro degli Affari regionali, Enrico Costa, durante una conferenza stampa ulla legittima difesa nella sede di Alternativa popolare. Sulla legittima difesa, ha ammesso il ministro, “ci sono tesi diverse, anche nell’ambito del governo, noi non possiamo accettare soluzioni di facciata. Vogliamo una modifica normativa efficace e concreta, vogliamo una soluzione chiara e precisa”.

(www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia