Nuovo vicario di Roma: mons. De Donatis, “annunciare la misericordia di Dio, con la parola e la vita”

“Il mio servizio sarà annunciare la misericordia di Dio, con la parola e con la vita”. Questo l’impegno assunto oggi da monsignor Angelo De Donatis, nominato da Papa Francesco suo vicario per la diocesi di Roma. Proprio il tema della misericordia è stato al centro di una serie di meditazioni proposte dal neo vicario sul sito Romasette.it durante l’anno giubilare. “Parlare di misericordia, spiegare il concetto di misericordia, così come è proposto nella Bibbia, non è mai una cosa semplice ed i pericoli a cui si va incontro è di essere troppo riduttivi o troppo prolissi – spiegava il 7 dicembre 2015, nel suo primo contributo – ed in entrambi i casi non si definisce la misericordia in sé ma se ne dà una descrizione distaccata e superficiale”. “La misericordia è l’amore di Dio per tutti, nessuno escluso”, osservava De Donatis, aggiungendo che “è l’amore che non si lascia condizionare dalle vicende umane, esso c’è sempre, anche quando qualcuno è giudicato dagli altri indegno di amore perché, per le sue azioni e peccati, si è ‘disumanizzato’”. L’allora vescovo ausiliare di Roma concludeva la prima riflessione su “La misericordia compassione” rilevando che “non possiamo che rimanere attoniti e meravigliati nel pensare che, se Dio stesso sceglie un grembo umano per farsi accogliere, un amore ‘viscerale’ per godere Lui stesso questa misericordia profonda, questo dovrà pur essere l’indizio che non solo possiamo capire la Sua misericordia ma anche praticarla”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa