Giubileo: mons. Fisichella, a Roma quasi 22 milioni di pellegrini, nel mondo più di 900 milioni di persone ha attraversato la Porta Santa

“Oggi possiamo affermare con dati sicuri che hanno partecipato al Giubileo qui in Roma 21.292.926 pellegrini”. A rendere noto il dato è mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, nella “lectio” in corso alla Link Campus University di Roma. “Il gruppo più numeroso – ha proseguito il vescovo, entrando nel dettaglio – proveniva dall’Italia, a cui facevano seguito i gruppi di lingua tedesca, poi quelli provenienti da Usa, Polonia, Spagna e ancora da Russia, Cina, Giappone, Corea del Sud, Venezuela, Ciad, Ruanda, Angola, Isole Cook, Nepal… insomma, pellegrini provenienti da 156 Paesi di tutto il mondo sono stati presenti a Roma. Si può dire che il mondo ci ha fatto visita e Roma è stata realmente al centro dell’interesse di questi pellegrini”.

“Nei Paesi in cui il cattolicesimo è più profondamente radicato, la percentuale di fedeli che hanno attraversato la Porta Santa ha superato l’80% del numero di cattolici totali”, ha evidenziato Fisichella: “Questo risultato è stato raggiunto anche grazie alla diffusione capillare delle diocesi. Il 50% delle circa 3.000 diocesi mondiali è presente proprio in Europa e in America centro-meridionale. Il crescente numero di diocesi in Africa e, in parte, in Asia, ha permesso di raggiungere milioni di persone anche nel resto del mondo. A livello globale, infatti, grazie ai dati forniti da alcune importanti diocesi sparse in tutto il mondo, è stato possibile stimare una partecipazione media tra il 56% e il 62% della popolazione cattolica complessiva. Si parla di una forchetta tra i 700 e gli 850 milioni di fedeli che hanno varcato la Porta Santa, dall’8 dicembre 2015 al mese di novembre 2016, nelle diocesi”, senza contare i fedeli che hanno attraversato le Porte della Misericordia aperte nei santuari e nei luoghi di pellegrinaggio di tutto il mondo. “I più grandi santuari hanno registrato un’affluenza media di 3 milioni di fedeli”, ha proseguito il presule: “Ad esempio, il santuario di Cracovia è stato meta di pellegrinaggio per 5 milioni di cattolici; il santuario di Santiago de Compostela ha battuto il record del 2010 di affluenza; il santuario di Guadalupe ha visto la presenza di circa 22 milioni di pellegrini. La somma di questi dati, pertanto, porta a un risultato complessivo di oltre 900-950 milioni di fedeli che in tutto il mondo hanno attraversato la Porta Santa”. Il primo Giubileo della globalizzazione, inoltre,  ha navigato anche in internet:  il sito creato per l’evento, realizzato in sette lingue, ha ricevuto oltre  6.523.000 visite. Le visualizzazioni delle pagine sono state oltre 16.220.000; le ricerche oltre le 32.300 mentre i download oltre 1.524.000. Gli iscritti al sito sono stati oltre gli 8 milioni. Tra gli esempi, Fisichella ha citato  il video di Papa Francesco che in piazza san Pietro confessa i ragazzi – che in meno di 24 ore ha raggiunto oltre 2.398.000 persone con oltre 42.000 “mi piace” e 8.000 condivisioni di cui 1.500 commenti – e la foto di Papa Francesco all’Ospedale san Giovanni nel reparto di neonatologia, che nel giro di poche ore ha raggiunto 1.800.000 persone con 6.600 condivisioni.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia