Argentina: Buenos Aires, 7,6 milioni di bambini vivono in povertà; 1 milione e 200mila hanno difficoltà ad alimentarsi

Sarà presentato oggi a Buenos Aires il rapporto sulla situazione sociale dei minorenni (“Barómetro de la Deuda Social de la Infancia”) a cura dell’Osservatorio del disagio sociale dell’Università cattolica argentina (Uca). Secondo quanto anticipato ai media locali, sei bambini su dieci si trovano attualmente in situazione di povertà in Argentina, cioè 7,6 milioni. Due bambini su dieci vivono in famiglie in condizioni di vulnerabilità quanto ad accesso all’alimentazione e uno su dieci ha sperimentato situazioni di “incertezza alimentare”, cioè ha sofferto denutrizione, nel corso dell’ultimo anno. Dal dossier emerge inoltre che mentre nel 2015 i bambini a rischio di denutrizione erano 2.704.000 (1,1 milioni con difficoltà gravi), nel 2016 il numero è aumentato a 2.821.000 e 1,2 milioni di bambini affrontano ora circostanze di grave penuria rispetto a standard minimi di adeguata alimentazione.
A parlare delle cause di questa vulnerabilità sociale, è stata nelle ultime ore Ianina Tuñon, ricercatrice responsabile del “Barometro sul disagio sociale” dell’Uca. “Nel 2010 – ha affermato Tuñon – i bambini che avevano ridotto il consumo di alimenti a causa di difficoltà economiche rappresentavano il 22%, oggi si parla del 21,7% e, pertanto – come si vede -, la differenza in percentuali non è statisticamente significativa”. La gravità deriva dalla “povertà strutturale” che –secondo gli esperti – non varia da almeno 30 anni e colpisce tra il 20 e il 25% della popolazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia