Carcere: Prison Fellowship Italia presenta a Palmi i risultati del “Progetto Sicomoro” con i detenuti e le vittime dei reati

L’Amministrazione penitenziaria della Casa circondariale “Filippo Salsone” di Palmi (Rc) e l’Associazione Prison Fellowship Italia (Pfit) presentano gli obiettivi raggiunti a conclusione del Progetto Sicomoro, svoltosi presso la casa circondariale di Palmi, in una conferenza stampa in programma mercoledì 19 luglio, alle ore 11, presso il Teatro del carcere. Il Progetto Sicomoro, si legge in un comunicato della Pfit, è un programma di giustizia riparativa già sperimentato con successo da Prison Fellowship International, organizzazione internazionale che opera attraverso il recupero e la riqualificazione dei detenuti, oltre che con l’evangelizzazione nelle carceri. Il Progetto prevede 7 incontri, all’interno delle mura del carcere, tra detenuti e vittime di reati analoghi, con l’obiettivo di favorire la riconciliazione e la riumanizzazione degli uni e degli altri. Con la presentazione dei risultati e la condivisione di testimonianze dei detenuti e delle vittime coinvolte nel Progetto, si intende sottolineare “lʼimportanza delle misure alternative e il ruolo della giustizia riparativa nellʼambito del sistema penale e penitenziario”. Alla conferenza stampa interverranno Marcella Reni, presidente Prison Fellowship Italia onlus, Romolo Pani, direttore della Casa circondariale “Filippo Salsone” di Palmi, i detenuti e le vittime coinvolti nel Progetto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia