Migranti: domani protesta delle organizzazioni sociali per la libertà di movimento, soccorso e accoglienza

Organizzazioni sociali e sindacali, movimenti e Ong organizzano, domani, 14 luglio, ricorrenza della presa della Bastiglia e dell’affermarsi dei principi di libertà, uguaglianza e fraternità,  una protesta in diverse città italiane per la libertà di movimento dei migranti, per il soccorso e l’accoglienza dei profughi.  Iniziative sono state organizzate a Roma, alle 18, in Largo Sant’Andrea alla Valle, a Firenze flah mob alle 19 in Piazza Goldoni/Ponte alla Carraia, a Cagliari alle 18  in via Roma, a Napoli alle 18.30 in via Crispi. La scelta del 14 luglio,  data in cui la Francia celebra la presa della Bastiglia, simbolo dei valori  fondanti del Paese: libertà, uguaglianza, fraternità, fa riferimento alle recenti parole e azioni del neo presidente Macron sull’immigrazione. Macron rifiuta un sostegno all’Italia affermando che l’80% delle persone che giungono sulle nostre coste sarebbero migranti economici, avvallando l’idea della suddivisione tra “buoni” e “cattivi” migranti. Idea anche dal governo italiano con l’annuncio dell’apertura di nuovi hotspot e centri per il rimpatrio per facilitare le espulsioni. “Il recente Summit di Tallin ha evidenziato il prevalere di egoismi elettorali e calcoli interni – affermano le organizzazioni promotrici -, dimostrando l’incapacità di mettere in campo una risposta unitaria e solidale della Ue al fenomeno dell’immigrazione, di fronte alle richieste dell’Italia. Un’unità che emerge solo nel criminalizzare chi salva vite umane e nella pericolosa collaborazione con la Libia e i Paesi africani”. L’Ue e i governi nazionali, sottolineano, “hanno  smarrito il riferimento ai principi veicolati dalla rivoluzione francese, che sono alla base della democrazia degli Stati membri e della Carta dei diritti fondamentali dell’Ue. L’Europa deve diventare una comunità politica, per costruire ponti e non muri, o non conterà più nulla nel mondo”. Aderiscono alla protesta, tra gli altri, Arci, Legambiente, Slow Food Italia, Cgil, Cittadinanzattiva, Acli, Concord Italia, Cipsi, Cnca, Aoi, Asgi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia