Tratta: vescovi argentini, ognuno “faccia propria la lotta contro questo dramma”

La Commissione episcopale per i Migranti e gli Itineranti della Conferenza episcopale argentina rivolge un appello perché ogni fedele e ogni cittadino “faccia propria la lotta contro la tratta di persone”. Infatti, “ci tocca molto da vicino questa problematica che colpisce le persone più vulnerabili della nostra società, soprattutto i migranti”.
La Chiesa argentina interviene con questo messaggio alla vigilia della Giornata mondiale per la lotta contro la tratta, che si celebra il 30 luglio, ricordando che “sono molte le persone che, sedotte con false promesse attraverso la rete della tratta e del traffico di persone, restano prigioniere con pesanti catene nella prostituzione, nella schiavitù, nello sfruttamento sessuale, nel turismo sessuale o sono vittime di estrazione di organi”.
Nel messaggio la Commissione episcopale cita le parole pronunciate dall’allora arcivescovo di Buenos Aires, Jorge Mario Bergoglio, futuro papa Francesco, che nel 2011 pregò: “Signore, cambia il cuore di questi schiavisti, di costoro che entrano nella città aperta per vedere cosa saccheggiare, che vite possono eliminare, che bambini possono vendere, che famiglie possono distruggere, che donne possono sfruttare”.
Prosegue il messaggio dell’episcopato argentino: “Facciamo nostra la lotta di prevenzione e manteniamo lo sguardo attento e promuoviamo gesti solidali che facilitino soluzioni concrete, giuste e durature per coloro che soffrono questo dramma”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa