Notizie Sir del giorno: mons. Lazzaro-You su rischio guerra in Corea del Nord, al via causa beatificazione di don Mazzolari, “Ho amici in Paradiso” in corsa per candidatura film italiano a Oscar

Corea del Nord: mons. Lazzaro-You (Daejeon), “trovare una via di dialogo. La pace è sempre possibile”

“Non perdere mai la speranza e trovare una porta, anche se piccola, che possa aprire una via di dialogo. La pace è sempre possibile”. È l’appello di monsignor Lazzaro You Heung-sik, vescovo di Daejeon e presidente della Commissione “Giustizia e Pace” dei vescovi coreani, raggiunto telefonicamente dal Sir mentre quattro jet americani F-35B invisibili e 2 bombardieri strategici B-1B hanno simulato un bombardamento strategico nei cieli sudcoreani al confine con la Corea del Nord. (clicca qui)

Don Mazzolari: Cremona, apertura causa beatificazione di don Mazzolari. Don Bignami, “riconoscerne la testimonianza evangelica”

“Eccoci nella fatidica data con il giuramento del tribunale e con il desiderio della comunità diocesana di condividere un avvenimento speciale. L’inizio della causa non ha il tono della festa ma della preghiera e dell’invocazione. Non è neppure un evento puramente giuridico. È fatto ecclesiale”. Don Bruno Bignami, presidente della Fondazione Mazzolari e postulatore della causa, sottolinea al Sir alcuni aspetti della celebrazione che si svolgerà questa sera (ore 21, cattedrale di Cremona) per l’apertura dell’anno pastorale e per l’avvio della fase diocesana della causa di beatificazione di don Primo Mazzolari. (clicca qui)

Cinema: “Ho amici in Paradiso” iscritto alla selezione Anica per la candidatura del film italiano agli Oscar. Il commento del regista e del Centro don Guanella

Sono 14 i film italiani tra i quali l’Anica – Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive multimediali – sceglierà il film che concorrerà per il nostro Paese agli Oscar 2018, nella categoria Miglior film straniero. La decisione verrà resa nota probabilmente martedì 26 settembre e comunicata all’Academy of Motion Picture Arts and Sciences entro il 2 ottobre. Tra le 14 opere figura “Ho amici in Paradiso” di Fabrizio Maria Cortese, commedia sulla disabilità mentale, realizzata con il Centro don Guanella di Roma, con il patrocinio dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali Cei. Il Sir ha raggiunto il regista e don Pino Venerito, responsabile del don Guanella di Roma, per commentare il fatto. (clicca qui)

Migranti: card. Montenegro (Agrigento), “a Lampedusa tanto allarme non corrisponde a verità”

“Non mi risulta che tanto allarme corrisponda a verità. Una cosa è dire che qualcuno ruba una bottiglia, altro è che i migranti stanno abusando o esagerando. Da quello che so, ed è fonte certa, questo non è ancora avvenuto. Ma visto che fa parte delle cose da dire si dice come se niente fosse”. Così il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento (la diocesi a cui appartiene anche Lampedusa) e presidente di Caritas italiana, commenta oggi al Sir le parole del nuovo sindaco di Lampedusa che accusa i migranti ospiti del centro d’accoglienza di “minacce, molestie e furti”. (clicca qui)

Malta: Rete dei giovani cattolici, “no all’aborto. La vita deve essere protetta dal concepimento alla morte naturale”

“La Rete dei giovani cattolici di Malta (Mcyn) ritiene che la vita debba essere protetta dal concepimento alla morte naturale. La società maltese deve ricordare che l’aborto è un procedimento che va contro questo principio di fondo e contro il diritto alla vita”. La sottolineatura arriva dalla Commissione per i giovani della diocesi di Malta, insieme alla denuncia del fatto che nella seduta del Parlamento nazionale dei giovani che si è svolta il 13 settembre scorso, si è discusso del tema dell’aborto, ma le organizzazioni giovanili contrarie all’aborto “non erano rappresentante in questa sessione”. (clicca qui)

Giovani: mons. De Donatis (vicario Roma) ai parroci, “ascoltare il loro grido” ed essere presenti “nei luoghi più a rischio dei ragazzi”

“Non parliamo dei giovani ma con i giovani. Così riconosceremo il volto bellissimo e fragile perché deturpato dalla solitudine, dalle dipendenze, dall’arroganza e dalla violenza di chi usa e abusa di loro”. Lo ha detto il vicario del Papa per la diocesi di Roma, mons. Angelo De Donatis, durante l’incontro con i sacerdoti e i diaconi permanenti, nella basilica di San Giovanni in Laterano, nella giornata conclusiva del convegno diocesano, aperto nel giugno scorso da Francesco. (clicca qui)

Conferenza episcopale umbra: mons. Boccardo (Spoleto-Norcia) è il nuovo presidente. Mons. Sorrentino vicepresidente

L’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, è il nuovo presidente della Conferenza episcopale umbra. Boccardo succede al card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, nominato a maggio presidente della Conferenza episcopale italiana. Questa mattina, presso il Pontificio Seminario Regionale “Pio XI” di Assisi, la Conferenza episcopale umbra (Ceu) ha provveduto a rinnovare i propri vertici per il quinquennio 2017-2022. Oltre all’elezione di mons. Boccardo come presidente, i vescovi umbri hanno affidato a mons. Domenico Sorrentino, arcivescovo-vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, l’incarico di vicepresidente e a mons. Paolo Giulietti, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, quello di segretario. (clicca qui)

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa