Diocesi: Reggio Calabria-Bova, oggi pomeriggio in cattedrale inizia il convegno pastorale

“L’amore di Cristo ci mette insieme. La comunione è la forma della Chiesa”. Su questo tema si confronterà la diocesi di Reggio Calabria-Bova nel convegno pastorale diocesano che si svolgerà da oggi pomeriggio al 7 settembre. Ad aprire il convegno sarà l’arcivescovo Giuseppe Fiorini Morosini con una Liturgia della Parola in programma dalle 19 nella cattedrale di Reggio Calabria. Al centro della riflessione dell’arcivescovo il tema “Trasmettere la fede, ciascuno per la sua parte nel segno della comunione”. Domani, 5 settembre, sarà la volta di Paola Bignardi, dell’Istituto Toniolo di Milano, che tratterà il tema “La corresponsabilità dei fedeli laici nella Chiesa-missione”. Mercoledì, 6 settembre, al direttore del quotidiano cattolico “Avvenire”, Marco Tarquinio, sarà affidata la relazione sul tema “La comunicazione, strumento e veicolo di comunione”. “Una Chiesa sinodale, per una corresponsabilità di partecipazione” è il tema della giornata conclusiva del convegno pastorale che sarà affidata all’arcivescovo di Modena-Nonantola, mons. Erio Castellucci. “Studieremo la comunione sia dal punto di vista del presbitero che dal punto di vista del laico perché – spiega mons. Fiorini Morosini in un’intervista al settimanale diocesano ‘L’Avvenire di Calabria’ – entrambi devono vivere questa spiritualità di comunione. Ai presbiteri chiederò di essere meno autoreferenziali perché devono capire che sono anche loro in funzione della missione e sono chiamati a promuovere la vita di una comunità”. Secondo l’arcivescovo, il presbitero che entra in una comunità “non può ignorare la storia di questa ma la deve assumere e portare avanti. E poi deve capire che questa comunità con lui testimonia la verità e la bellezza di questa storia, non è solo lui ad assumere questo impegno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia