Famiglia: card. Bassetti, “solo se viene salvata la società e la Chiesa potranno sopravvivere”

“L’agonia della famiglia è l’agonia del cristianesimo. Solo se viene salvata la famiglia la società e la Chiesa potranno sopravvivere. La famiglia deve tornare ad essere il luogo in cui ogni persona impara a dare e ricevere amore”. Ne è convinto il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei. Durante l’omelia della celebrazione eucaristica di domenica 31 dicembre, solennità della Santa Famiglia di Nazareth, nella chiesa parrocchiale di San Sisto in Perugia, Bassetti ha osservato: “Purtroppo nella nostra società si vanno diffondendo tante concezioni equivoche sull’uomo, sulla libertà, sul matrimonio, sull’amore umano, sulla sessualità. Sono purtroppo idee e progetti lontani dalla volontà di Dio”. Il presidente della Cei ha richiamato i dati Istat secondo i quali “il matrimonio non piace: aumentano i non sposati e divorziati; in Europa si registra un milione di divorzi all’anno e il nostro è diventato il Paese delle culle vuote. Come pastore e responsabile Cei – ha proseguito – mi domando: è davvero così difficile seguire i principi della famiglia, come la Parola di Dio e la Chiesa ci propongono?”. Tornando alla liturgia domenicale, il cardinale ha contemplato “la Santa famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe, perché essa – ha evidenziato – è il modello di ogni famiglia cristiana” dove “nel nascondimento del lavoro quotidiano, nella preghiera, nella fede, nella comprensione reciproca, nelle gioie, nelle preoccupazioni di ogni giorno si costruisce efficacemente la Chiesa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa