Ue: conclusa la presidenza di turno estone. Ora tocca alla Bulgaria

Il bilancio del semestre di presidenza estone del Consiglio dell’Unione europea ha all’attivo 377 diverse iniziative: l’Estonia ha organizzato 275 eventi a Tallinn, presieduto oltre 200 gruppi di lavoro a Bruxelles e tenuto 31 riunioni del Consiglio. Il principale evento è stato il vertice digitale di Tallinn, a settembre, in cui i leader dell’Ue si sono riuniti per discutere su come garantire la competitività dell’Europa nell’attuale era di rapido progresso tecnologico. “Oggi l’Ue è più unita e meglio preparata per affrontare il cambiamento digitale e quello climatico”, ha affermato il primo ministro della Repubblica baltica Jüri Ratas, che vede negli “accordi sul libero movimento dei dati, lo sviluppo della rete 5G e lo sviluppo dell’eGovernment” i principali elementi del contributo estone alla vita dell’Ue. Il testimone, dal 1° gennaio, è passato alla Bulgaria, presidente di turno per il primo semestre del 2018. La celebrazione ufficiale di apertura del semestre sarà l’11 gennaio a Sofia. Il sito della nuova presidenza è eu2018bg.bg. Gli eventi culturali speciali in Estonia dureranno però ancora lungo tutto l’anno, per le celebrazioni dell’indipendenza della Repubblica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa