Festival Francescano: il tema 2019 sarà il “dialogo”. Confermata Bologna come sede dell’evento

Si è conclusa ieri a Bologna la decima edizione del Festival Francescano e nell’occasione è stato ufficialmente annunciato il ‘dialogo’ come tema dell’edizione 2019 che si terrà ancora una volta nel capoluogo emiliano-romagnolo. Il prossimo anno ricorrerà l’ottavo centenario dell’incontro tra Francesco d’Assisi e il sultano Malik al Kamil, avvenuto a Damietta, in Egitto nel 1219. Tanta soddisfazione per gli organizzatori della manifestazione – il Movimento francescano dell’Emilia-Romagna in collaborazione con il Comune e l’arcidiocesi di Bologna – per i numeri importanti fatti registrare dall’edizione che aveva come tema la ‘bellezza’: dalle oltre 700 persone che hanno preso parte alla tavola rotonda sui giovani cui ha preso parte il vescovo Matteo Zuppi, il cestista Giacomo Calanda e la rock band ‘The Sun’, alle circa 10mila presenze per gli eventi legati alla spiritualità, alle 3mila persone che in tre giorni si sono concesse il tempo di bere un caffè assieme a un frate o a una suora nello stand di Coop Alleanza 3.0, ai più di 6mila i piatti di tagliatelle serviti da Antoniano Onlus. Ben riuscito anche lo spettacolo del sabato sera – che sarà trasmesso il 4 ottobre da Tv2000 – sul sagrato di San Petronio, per un susseguirsi di musica e testimonianze con lo scrittore Paolo Rumiz, la European Spirit of Youth Orchestra diretta dal Maestro Igor Coretti Kuret, l’attrice Tiziana Di Masi e il Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori