Sinodo: card. Baldisseri, “solo una voce ha chiesto di cancellarlo”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Soltanto “una voce” ha detto che “sarebbe bene cancellare il Sinodo”. Lo ha precisato il card. Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi, rispondendo ad una domanda di un giornalista durante la conferenza stampa di presentazione dell’importante assise ecclesiale, che si apre mercoledì 3 ottobre in Vaticano. Il card. Baldisseri – pur senza mai citarlo esplicitamente – è sembrato riferirsi alle parole di mons. Charles Chaput, arcivescovo di Philadelphia, che di recente ha proposto di cancellare la celebrazione del Sinodo perché non rappresenta un argomento di primaria importanza, in questo momento, per la Chiesa. “La persona in questione – ha spiegato Baldisseri – ha detto di non essere d’accordo perché ha fatto uno studio teologico sul testo preparatorio. È membro del Consiglio della Segreteria generale, era presente alla presentazione del documento di base: se aveva qualche obiezione avrebbe dovuto esplicitarla e non l’avremmo inserita. Non capisco perché non l’abbia fatto e poi abbia preso quella posizione”. Interpellato in merito ad alcune assenze di vescovi, tra i 267 padri sinodali, Baldisseri ha risposto: “A mia conoscenza, si tratta di due o tre, ma per ragioni pastorali, non riguardo al tema: hanno detto di non poter lasciare la loro diocesi per un mese”. Il regolamento del Sinodo, comunque – ha ricordato il segretario generale – prevede che qualora un vescovo non possa essere presente all’assise, la Conferenza episcopale in questione può nominare un sostituto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori