Cinema: box office al 15 ottobre, “A Star is Born” è primo. Giraldi (Cnvf), “forte intesa tra i due protagonisti”

Il film evento della 75ª Mostra del Cinema della Biennale di Venezia, “A Star is Born” di Bradley Copper, nei panni di regista e interprete insieme alla cantante Lady Gaga, conquista immediatamente il podio del box office italiano nel fine-settimana dall’11 al 14 ottobre. “Il dramma sentimentale a colpi di musica rock-country – sottolinea Massimo Giraldi, presidente della Commissione nazionale valutazione film Cei – fa subito presa sul pubblico italiano, probabilmente incuriosito dalla prima prova da protagonista della diva della musica Lady Gaga. Una storia ampiamente nota, il quarto remake di un classico hollywoodiano, che trova il suo punto di originalità nella cornice musicale e nella forte intesa tra i due protagonisti, che offrono credibilità e intensità a personaggi e performance canore. Il film scalza dal podio l’action-fantasy ‘Venom’, dal mondo dei fumetti Marvel”.

“A Star is Born” è dunque primo negli incassi con €1.706.612, seguito da “Venom” con €1.631.678, che raggiunge in due settimane la cifra di €6.401.008. Terzo è invece l’esilarante “Johnny English colpisce ancora”, commedia firmata da David Kerr e con Rowan Atkinson, che ottiene al suo esordio quasi un milione di euro, esattamente €909.257.

Al quarto, quinto e settimo posto della classifica si posizionano tre cartoni animati: “Gli incredibili 2” della Disney con €610.945, raggiungendo in totale oltre 11milioni di euro da metà settembre; “Zanna Bianca”, che conquista €559.659 dall’11 ottobre; e “Smallfoot. Il mio amico delle nevi”, che guadagna altri €350.209, per un totale di €1.307.443 in due settimane.

Due poi sono gli horror nella top ten: la new entry “The Predator”, al sesto posto, con €494.434, e “The Nun. La vocazione del male”, in decima posizione con €198.066, superando la soglia di 5milioni di euro in poco meno di un mese.

Chiudiamo, infine, con due titoli tra commedia e dramma: l’italiano “La fuitina sbagliata” di Mimmo Esposito, che si posiziona ottavo con €331.544, e il mélo anglo-americano “The Wife. Vivere nell’ombra”, con la coppia formata da Glenn Close e Jonathan Pryce, che ottiene altri €269.336, per un totale oltre 800mila euro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa