Formazione: Torino, al via “Politicall”, percorso per i giovani sul tema “Per un’Europa dei popoli e delle persone”

Prenderà il via il 20 ottobre a Torino la seconda edizione di Politicall, la scuola di formazione per studenti (superiori e università) e giovani proposta dall’associazione Study Center V. Grossman, in collaborazione con la Fondazione De Gasperi, la Fondazione italiana Europa popolare, Mcl, Centro culturale Frassati e associazione Esserci. “Spesso la politica è percepita come lontana dai ragazzi e dai giovani, ma si tratta solo di una lontananza apparente, frutto della mancanza di una proposta vera e concreta di studio e comprensione della dimensione politica, nazionale e internazionale”, spiegano al Sir i promotori. “In realtà, il desiderio di conoscere e capire la politica è ancora del tutto intatto nelle persone ed è ancora più necessario di un tempo che la politica sia studiata e praticata, da giovani e meno giovani”. Politicall è una scuola di formazione curata da un gruppo di docenti universitari, insegnanti e professionisti e rivolta a studenti e ragazzi, ma anche ad adulti, che si svolge in sessioni plenarie durante il periodo autunnale/invernale e prosegue con eventi e incontri periodici durante tutto l’anno.
Politicall giunge alla sua seconda edizione (nella foto un’immagine della prima edizione). Lo scorso anno, insieme a oltre 100 ragazzi, avevano partecipato, tra gli altri, Paolo Alli (presidente dell’Assemblea parlamentare Nato), Marco Bardazzi (vice president e direttore comunicazione Eni), Stefano Zamagni (Università di Bologna), Guido Gili (Università del Molise), che erano sono confrontati sul tema “Comunicazione e responsabilità nello spazio pubblico”. Nell’edizione 2018-2019 si parlerà d’Europa, “uno dei temi più complessi e controversi dell’attuale lessico politico”; il titolo di questa seconda edizione è “Per un’Europa dei popoli e delle persone. Dall’Atlantico agli Urali”. Su questo tema si confronteranno: Gaetano Quagliariello (docente di Storia contemporanea e senatore), Rita Bichi (professore di Sociologia all’Università Cattolica), Adriano dell’Asta (professore di Storia in Cattolica) e Piergiorgio Sciacqua (co-presidente dello European Centre for Workers’ Questions). La prima sessione si svolgerà il prossimo 20 ottobre a Torino, presso Edit, via Cigna 96/15; mentre la seconda sessione è programmata, sempre a Torino, per il 6 aprile 2019.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa