Germania: elezioni in Baviera, i titoli dei giornali. “Grosse Koalition esausta”. Analisi del voto e ricadute su Berlino

“Il disastro delle elezioni bavaresi indica che la ‘Grosse Koalition’ è esausta”, scrive stamane il quotidiano di Monaco Süddeutsche Zeitung a commento di un’elezione che segna dei primati nella storia del Land bavarese: mai la Csu aveva avuto così pochi consensi (la maggioranza l’aveva già persa nel 2013), mai c’erano stati così tanti partiti nel parlamento del Land (Csu, Spd, Verdi, Afd, Fdp e Fw) dalla nascita della Bundesrepublik, e per la prima volta la destra populista di Afd avrà 22 seggi nel parlamento della regione più ricca della Germania. È uno “shock” sul Frankfurter allgemeine, un “terremoto” sul Taz che lega il grande successo dei Verdi al fatto che non si sono invischiati nel “discorso dai toni rabbiosi dell’Afd”. Una “debacle” la definizione di Der Spiegel: “Csu e Spd hanno perso in modo massiccio, Cdu sembra inorridito: le elezioni in Baviera sono una debacle per la GroKo. Incombono settimane difficili e tutti e tre i leader del partito stanno combattendo per il loro potere”, è la lettura sintetica delle ripercussioni del voto bavarese su Berlino. Ora la domanda è di chi sia la colpa, se del presidente bavarese finora in carica Markus Söder o del leader attuale Csu Horst Seehofer, o addirittura di Angela Merkel. In queste ore si attende di capire se cadrà qualche testa e con chi la Csu affronterà i colloqui per avere la maggioranza nel parlamento della baviera.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa