Lussemburgo: nelle urne i cristiano democratici si confermano primo partito, ma in calo. Affermazione per i verdi, la sorpresa dei “Pirati”

Alle urne è andato anche il Lussemburgo, ieri domenica 14 ottobre. Come nella vicina Baviera, l’esito delle urne sorprende e spariglia: i cristiano democratici al 28,3% restano il primo partito, con 21 seggi in Parlamento, ma in ulteriore calo anche rispetto al 2013 (-5.3%); il Partito operaio socialista lussemburghese (Lsap) si ferma a 17,6% dei consensi e avrà 10 seggi, mentre il Partito democratico del premier uscente Xavier Bettel, ha perso qualche voto con il suo 16,91% e uno dei tredici seggi che aveva.
Grande vittoria hanno riscosso i verdi che, scelti dal 15,12% degli elettori, avranno 3 seggi in più in Parlamento. A sorprendere sono stati anche i due seggi che sono andati al partito “I pirati”, votato da 6,45% degli elettori; in Parlamento siederanno anche la Sinistra e i populisti di Adr e avranno rispettivamente due e quattro seggi.
Ora si tratta di mettere in piedi una coalizione, che stando ai contatti avvenuti oggi potrebbe ripetere quella del governo uscente, Dp-Lsap-I verdi, ma con nuovi rapporti di forza. I votanti sono stati l’89% degli aventi diritto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa