Ponti di pace: mons. Zuppi, dialogare “non è facile, ma è l’unica via”

(dall’inviata a Bologna) – “Dialogo non è una parola pericolosa o ingenua! È pericoloso piuttosto quando non si parla! Sappiamo che non è facile, ma sappiamo che è l’unica via”. Lo ha detto l’arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Zuppi, aprendo ieri pomeriggio al Palazzo dei Congressi della Fiera di Bologna, l’Incontro internazionale “Ponti di pace”, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio. “Da Bologna – ha detto Zuppi – riaffermiamo il diritto alla pace, come ci ha chiesto Papa Francesco un anno fa proprio qui a Bologna. Ci impegniamo a fare di tutto perché diventi un vero diritto. È quello di comporre i conflitti senza la violenza, cercando ciò che difende le persone e regola la vita comune, affermando i diritti degli individui e dei popoli, dei più deboli, di chi è scartato, e del creato, nostra casa comune. Non crediamo a chi ci dice che lottare per questo è inutile e che niente cambierà! Non ci accontentiamo di piccoli sogni, ma vogliamo sognare in grande”. Ed ha aggiunto: “Se non si cerca la pace questa è minacciata. Il male vuole rubare le parole alle religioni, con quella bestemmia che è il terrorismo e il fondamentalismo. L’inimicizia è sempre diabolica e il seme della divisione, fosse solo nell’uso delle parole, è in maniera inquietante fecondo e porta frutti di sofferenza per altri. Noi vogliamo continuare a seminare l’incontro, la conoscenza, il seme dell’amicizia e del dialogo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa