Sinodo 2018: Ruffini (Dpc), “documento finale verrà votato numero per numero, con la maggioranza dei due terzi”

foto SIR/Marco Calvarese

Il documento finale del Sinodo dei vescovi sui giovani, che verrà sottoposto all’attenzione dei padri sinodali sabato 27 ottobre, “verrà votato numero per numero, con la maggioranza dei due terzi dei voti per ogni votazione”. Lo ha detto il prefetto del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede, Paolo Ruffini, durante il briefing odierno in Sala stampa vaticana. “Si sta valutando se far accompagnare il documento finale da un messaggio ai giovani”, ha aggiunto a proposito di una delle proposte circolate in aula. Intanto, il Sinodo è giunto a metà percorso e nel pomeriggio sono in programma le relazioni dei 14 Circoli minori. “La pubblicazione del documento finale sarà decisa dal Santo Padre, qualora decidesse di pubblicarlo”, ha precisato Ruffini in risposta alle domande dei giornalisti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa