Sinodo 2018: Ruffini, il 25 ottobre pellegrinaggio dei padri sinodali nell’ultimo tratto della Via Francigena

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Il 25 ottobre, i padri sinodali riuniti in Vaticano per il Sinodo dei vescovi sui giovani compiranno un pellegrinaggio lungo l’ultimo tratto della Via Francigena. Ad annunciarlo ai giornalisti, durante la conferenza stampa a conclusione della seconda settimana, è stato Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede. Il percorso del pellegrinaggio, promosso dal Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, si snoderà lungo i 6 chilometri che separano il Parco di Montemario da piazza San Pietro, punto di arrivo del pellegrinaggio, che si concluderà con una celebrazione eucaristica sulla tomba di Pietro. Intanto il Papa – ha reso noto Ruffini – ha ricevuto 1.509 cartoline scritte dai giovani francesi che hanno partecipato a un evento pre-sinodale che ha coinvolto le otto diocesi dell’Ile-de-France. Alle domande dai giornalisti sulla procedura che porterà alla stesura del documento finale, il prefetto ha ribadito che “sarà votato punto per punto, con la maggioranza dei due terzi” ad ogni votazione dei padri sinodali. Questo pomeriggio si riunirà la Commissione sinodale incaricata della stesura del documento, che elaborerà una relazione provvisoria da discutere in Aula. Dopo eventuali proposte di modifica e suggerimenti, il documento finale del Sinodo sarà letto integralmente, con le relative traduzioni, nella mattinata dell’ultimo giorno, il 28 ottobre. Poi i 267 padri sinodali avranno due ore di tempo per rileggerlo e votarlo punto per punto, prima della stesura finale del documento, che verrà consegnata al Santo Padre, il quale deciderà cosa farne. I padri sinodali, infine, si stanno ancora confrontando sull’opportunità di unire al documento finale un Messaggio ai giovani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia