This content is available in English

Clima: vescovi di Europa, Asia e Oceania firmano dichiarazione per azione urgente contro il riscaldamento globale

I presidenti delle Conferenze episcopali continentali lanciano in Vaticano un appello urgente per agire contro i cambiamenti climatici. Chiedono di limitare il riscaldamento globale a 1.5 gradi, per cui la prossima Conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite che si svolgerà a Katowice, in Polonia, a dicembre, “dovrà essere una pietra miliare nel percorso tracciato nel 2015 a Parigi”. La dichiarazione sarà firmata oggi dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente del Ccee (Consiglio delle Conferenze episcopali europee), dal cardinale Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai e presidente della Fabc (Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche), da monsignor Peter Loy Chong, arcivescovo di Suva e presidente della Fcbco (Federazione delle conferenze dei vescovi cattolici dell’Oceania), da mons. Jean-Claude Hollerich, arcivescovo di Lussemburgo e presidente della Comece (episcopati Ue), da monsignor Gabriel Mbilingi, arcivescovo di Lubango e presidente del Secam (Simposio delle Conferenze episcopali africane). Il lancio avverrà domani presso la Sala Marconi, Palazzo Pio, Piazza Pia, 3, alle ore 11. Saranno presenti alla conferenza stampa: il cardinale Oswald Gracias, l’arcivescovo Jean-Claude Hollerich e Joseph Moeono-Kolio, giovane attivista per il clima di Samoa, presente al Sinodo dei vescovi sui giovani come osservatore.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa