Prima guerra mondiale: Fondazione Donat-Cattin, domani a Torino presentazione di “Guerra pace politica” sulla stampa cattolica piemontese

Al termine del progetto pluriennale sulla stampa cattolica piemontese negli anni della Prima guerra mondiale, la Fondazione Donat-Cattin presenterà la pubblicazione “Guerra pace politica” nel corso di un incontro in programma domani, venerdì 26 ottobre, dalle 16, presso il Polo del ‘900.
Dopo i saluti di Gianfranco Morgando, direttore della Fondazione, e di Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte, l’incontro, moderato da Edoardo Castagna, responsabile Agorà di “Avvenire”, proseguirà con tre relazioni. Si inizia con “La Chiesa di fronte alla guerra da Benedetto XV a Papa Francesco” presentata da Daniele Menozzi, ordinario di Storia contemporanea alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Poi Mauro Forno, professore associato di Storia contemporanea Università degli Studi di Torino, parlerà de “La stampa italiana e la grande guerra”. Infine Bartolo Gariglio, ordinario di Storia contemporanea all’Università degli Studi di Torino, approfondirà il tema de “L’Italia dall’entrata in guerra alla vittoria nelle pagine della stampa cattolica piemontese”. Sarà poi la volta di Giorgio Aimetti, Nicoletta Fasano, Alberto Gemelli, Elena Mandrino, Enrico Miletto e Vittorio Rapetti che comunicheranno i risultati della ricerca, confluiti nei volumi editi dalla Celid per la collana Studi e ricerche della Fondazione Carlo Donat-Cattin: “Pace o guerra? La stampa cattolica nelle diocesi piemontesi 1914-1915” e “La patria, la pace e la politica. La stampa cattolica delle diocesi piemontesi nella Grande guerra”. Le conclusioni saranno affidate a Francesco Traniello, professore emerito di Storia contemporanea dell’Università di Torino.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa