Maltempo: Protezione civile, “domani allerta rossa in Veneto. Arancione su Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige ed Emilia-Romagna”

“Una perturbazione di origine atlantica, posizionata sulla penisola iberica, farà confluire, sulla nostra Penisola, correnti meridionali instabili che determineranno piogge diffuse e persistenti e un deciso aumento della ventilazione da sud”. Ad annunciarlo è il Dipartimento di Protezione civile in una nota nella quale spiega che “sulla base delle previsioni disponibili” e “d’intesa con le Regioni coinvolte” è stato emesso “avviso di condizioni meteorologiche avverse”. “L’avviso – prosegue la nota – prevede dalle prime ore di domani, sabato 27 ottobre, venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, su Lombardia, Emilia-Romagna e Marche, in estensione a Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio e Sicilia. Si segnalano possibili mareggiate lungo le coste esposte. Sempre dalle prime ore di domani, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco, su Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana, in estensione a Piemonte, Veneto, Province autonome di Trento e Bolzano e Friuli Venezia Giulia”. Secondo la Protezione civile, “i fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”.
Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani, sabato 27 ottobre, allerta rossa sui bacini del Piave in Veneto e allerta arancione su Lombardia settentrionale, sui settori appenninici occidentali dell’Emilia-Romagna, sul Trentino Alto Adige e su parte del Veneto. Si segnala, inoltre, allerta gialla su Lazio, Umbria, su alcuni settori di Toscana e Abruzzo e, risalendo la Penisola, su Liguria, parte del Piemonte, della Lombardia, del Friuli Venezia Giulia e sui restanti bacini del Veneto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa