Shoah: Casellati, “senza Lello Di Segni, ora, la memoria si fa storia. Ci impegniamo a non dimenticare”

“Lello Di Segni ci ha lasciato, ultimo testimone vivente di quella ferocia nazista che, nella notte tra il 15 e il 16 ottobre del 1943, prelevò e deportò, nei campi di concentramento, più di mille persone dal ghetto di Roma. Senza di lui, ora, la memoria si fa storia”. Lo dichiara Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato della Repubblica, in una nota. “Per lui e per i molti che, come lui , hanno incarnato ed insegnato agli Italiani la condanna della dittatura nasce un nuovo impegno a non dimenticare”, aggiunge Casellati, rilevando che si tratta di “un impegno che prendiamo solennemente assieme alla Comunità ebraica, alla quale esprimo il più sincero cordoglio, mio e del Senato della Repubblica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa