Sinodo 2018: card. Sako, “Santo Padre non è solo, con i vescovi cattolici nel mondo siamo con Lei”. “Se l’Oriente è vuoto di cristiani, il cristianesimo rimarrà senza radici”

“Santo Padre, Lei non è solo, con tutti i nostri vescovi cattolici nel mondo, che rappresentiamo, siamo con Lei, e siamo uniti a Lei in una integrale comunione”. Così il card. Louis Raphael Sako, patriarca di Babilonia dei Caldei e capo del Sinodo della Chiesa caldea in Iraq. “Tanti uomini e donne di buona volontà, ammirano le sue parole e i suoi gesti per un mondo di più fraternità universale, giustizia e pace”, ha proseguito: “Dunque non c’è niente da temere. Un proverbio in arabo dice: ‘L’albero fruttuoso viene colpito con le pietre’. Vada avanti con corraggio e fiducia. La barca di Pietro non è come le altre barche, la barca di Pietro nonostante le onde, rimane solida, perché c’è Gesu in essa e non la lascerà mai. Con Lui le sfide e le sofferenze si superano con fede, preghiera, misericordia, sincerità e fermezza, integrità e trasparenza”. Il patriarca ha, quindi, rivolto un appello al Papa, ai padri sinodali e ai giovani “di non dimenticare i cristiani d’Oriente”. “Se l’Oriente è vuoto di cristiani, il cristianesimo rimarrà senza radici. Abbiamo bisogno del vostro sostegno umanitario e spirituale e della vostra solidarietà, amicizia e vicinanza fino a che la tempesta passi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa