Diocesi: Termoli-Larino, nasce una chiesa ecosostenibile nella zona della Marina “Costa Verde” di Montenero di Bisaccia

Una nuova chiesa ecosostenibile nella zona della Marina “Costa Verde” di Montenero di Bisaccia grazie ai fondi dell’otto per mille destinati alla Chiesa cattolica. La diocesi di Termoli-Larino, tramite la comunità pastorale “San Paolo e San Matteo apostolo” di Montenero, ha avviato i lavori per la costruzione dell’edificio di culto “Mater Misericordiae” a ridosso dell’area meta di migliaia di turisti e villeggianti che conta anche un numero significativo di residenti nel corso dell’anno in un sito vicino anche al porto turistico. In questa chiesa sono previste anche opere artistiche, sempre finanziate dall’otto per mille per circa 135mila euro.
L’intervento, finanziato con 2.052.992 euro è parte del progetto complessivo destinato alla comunità pastorale di Montenero che comprende anche un altro lotto, avviato da poco, relativo alla costruzione della casa canonica e dei locali per le attività pastorali nella chiesa di San Paolo Apostolo, per un importo di 1.551.446 euro. I lavori dovranno essere completati entro 400 giorni. In particolare, il progetto della chiesa “Mater Misericordiae” punta sulla sostenibilità ambientale grazie a soluzioni tecniche innovative e all’impiego di materiali speciali che consentono anche il recupero dell’energia: i tecnici hanno cercato di porre attenzione ai materiali, al risparmio energetico, all’utilizzo di fonti energetiche alternative, in modo rispettoso del creato.

“Il progetto della chiesa Mater Misericordiae – spiega il vescovo, Gianfranco De Luca – è segno e rinnovato motivo di presenza della Chiesa locale sul territorio e si propone di rispondere a un bisogno di ascolto, incontro e spiritualità in un’area che, durante l’estate, si riempie di tante persone che trascorrono le vacanze alla Marina cercando ristoro dalle fatiche quotidiane ma anche considerando una zona in espansione residenziale”. Una chiesa, prosegue il presule, “al centro di questi luoghi di quotidianità rappresenterà un punto di riferimento per la vita spirituale e pastorale, offrendo un’opportunità per riscoprire la propria fede e il senso del servizio. Un progetto che racchiude anche un messaggio di apertura al territorio e di cura del Creato nel pieno rispetto dell’ambiente e della sostenibilità accogliendo il recente appello di Papa Francesco e le indicazioni dei suoi predecessori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa