Diocesi: Nardò-Gallipoli, il 14 dicembre un momento di riflessione su suor Chiara di Gesù

Un momento di riflessione sulla Serva di Dio suor Chiara di Gesù. Si svolgerà, venerdì 14 dicembre, alle 18, nel monastero Santa Chiara di Nardò. A organizzarlo, le Sorelle povere, la diocesi e i Comuni di Seclì e Nardò. Dopo il saluto inaugurale del vescovo, mons. Fernando Filograna, seguiranno gli interventi di p. Raffaele Di Muro della Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” di Roma sul tema “Suor Chiara di Gesù, il valore dell’ascesi”; di p. Massimo Vedova della Pontificia Facoltà “Antonianum” di Roma su “l’esperienza mistica di suor Chiara D’Amato, impeto e profezia” e di Carlo Alberto Augieri, docente all’Università del Salento sul tema “Le ‘parole’ di suor Chiara: senso d’infinito e misconoscimento di sé nella lingua della storia”. “È davvero singolare scoprire come la vicenda terrena di suor Chiara non sia del tutto dissimile da quella di un altro Santo di quel tempo, anch’egli figlio di questa nostra stessa terra diocesana – dice il vescovo –. San Giuseppe da Copertino e la Serva di Dio suor Chiara di Gesù non sono solo delle figure straordinarie da venerare sugli altari, ma sono anche dei modelli di vita che ricordano a ciascuno di noi come la santità sia accessibile a tutti: basta lasciarsi forgiare dalla Grazia e dallo Spirito Santo, come appunto hanno fatto queste due splendenti ‘Porte aperte sul Cielo’”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa