Europa: Conte (premier), “obiettivo è che sia più equa e più sicura”

“Al Consiglio europeo del 13 e 14 dicembre si dovrà tenere in debita considerazione l’orizzonte politico di un’Europa in evoluzione, in cui fra poco più di tre mesi il Regno Unito non sarà più membro. Un’Europa in cui è sempre più chiara e urgente l’aspettativa dei cittadini di poter contare su istituzioni europee e nazionali che garantiscano maggiore equità, crescita, lavoro, sicurezza nel nostro Continente”. Lo ha affermato questa mattina il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, nel corso delle comunicazioni alla Camera dei deputati in vista del Consiglio europeo del 13 e 14 dicembre. Il premier ha spiegato che “è dunque, con un approccio ispirato al principio di responsabilità sia verso coloro che ci hanno eletto sia verso le future generazioni, che perseguiamo l’obiettivo di un’Europa più equa e più sicura. Ci adopereremo in questa direzione anche in questo finale di legislatura europea”. “Principale filo conduttore” dell’agenda del Consiglio europeo sarà, ha detto Conte, “la priorità ineludibile di lavorare per un futuro migliore per l’Europa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa