Scholas Occurrentes: da ieri a Milano 100 studenti impegnati nel progetto educativo di Papa Francesco

Hanno preso il via ieri per la prima volta a Milano le attività di Scholas Occurrentes, la proposta educativa di Papa Francesco, già presente in 190 Paesi e con una rete che comprende mezzo milione di scuole. Fino al 14 dicembre presso la scuola Sima Garibaldi nel quartiere Bisceglie, cento studenti degli istituti secondari di primo e secondo grado della città saranno coinvolti nel progetto educativo Scholas, “presentato come una chiamata agli studenti a intraprendere un percorso da educatori che contribuiranno alla crescita di una cultura che armonizza il linguaggio della testa, del cuore e delle mani”, spiega un comunicato. Gli studenti realizzeranno attività inerenti l’arte, il gioco, il pensiero e apprenderanno metodologie educative per metterle poi in pratica nelle rispettive comunità. Il progetto sta sviluppando nelle principali città italiane un programma aperto a tutti nelle scuole pubbliche e private. Il Team internazionale di Scholas conterà sull’appoggio e sull’aiuto di un gruppo di volontari della cooperativa sociale Pepita Onlus. Desideriamo ringraziare i volontari italiani per averci accompagnato ancora una volta in questa esperienza, che in questo caso rappresenta la prima per Scholas a Milano, per lavorare per l’integrazione dei giovani di differenti scuole e regioni, per generare una educazione di senso e recuperare quei valori che mostrano l’identità dei ragazzi italiani, in tutto il Paese e nell’intera Europa”, ha dichiarato il presidente della Fondazione Pontificia, José María del Corral. Scholas Occurrentes è un’organizzazione internazionale di diritto pontificio eretta e creata da Papa Francesco il 13 agosto 2013, presente in 190 paesi con una rete che comprende 446.133 scuole e reti educative di tutte le confessioni religiose, sia pubbliche sia private.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa