Natale: mons. Gallese (Alessandria), “sperimentare il senso della propria vita, che diventi quotidianità” 

“Il Natale si colloca nel momento in cui le tenebre stanno cominciando a perdere nei confronti della luce. La luce avanza e le tenebre regrediscono fino alla vittoria della luce. Cristo, luce del mondo, nasce proprio per portare agli uomini la luce sulla loro vita e sulla loro esistenza”. Lo scrive mons. Guido Gallese, vescovo di Alessandria, nel suo messaggio di Natale, pubblicato dal settimanale diocesano “La Voce Alessandrina”. “Gesù illumina la nostra esistenza segnata dalle tenebre. Gesù viene a dirci che siamo stati ‘pensati’ e che il nostro esserci è figlio di un amore”, continua il vescovo. Riflettendo sul fatto che “Gesù ci dice che la nostra vita ha un senso e ci proietta in un universo eterno e bellissimo”, il presule spiega che “dopo non c’è una tenebra che ci accoglie eternamente, ma c’è qualcosa di molto bello e gioioso”. Per questo motivo, il suo augurio è che “ognuno possa sperimentare la luce nella propria vita”. “E questo sperimentare la luce sia quindi ‘il’ senso: un senso che diventi quotidianità, cioè il vivere ogni giorno dentro una prospettiva chiara e positiva”. “Cristo sia la luce della vostra vita, e quindi dia un senso bellissimo a ogni cosa che fate”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia