Fondazione Ente dello Spettacolo: domani la presentazione del libro “La voce delle donne. Le sconosciute nel melodramma, da Galatea a Lucia Bosè”

“Altro che Time’s Up o Me Too. Se vogliamo capire dove si gioca la partita sul femminile, non possiamo fare a meno di partire da certi stereotipi culturali”. Così la Fondazione Ente dello Spettacolo presenta “La voce delle donne. Le sconosciute nel melodramma, da Galatea a Lucia Bosè”, scritto da Simona Busni. Il volume, edito dalla Fondazione stessa, affronta il tema partendo da un genere come il melodramma. “Il melodramma – si legge in una nota – è il regno delle eroine dall’identità fragile, senza una voce per potersi esprimere, vittime in amore e di un fato avverso. Un mito di genere, che cinema, teatro e letteratura tramandano da sempre attraverso generazioni di personaggi femminili: dalla Galatea del Pygmalion di Rousseau alle sconosciute del cinema popolare italiano degli anni Cinquanta, passando per le protagoniste shakespeariane, le primedonne dell’Opera e le dive del cinema classico hollywoodiano”. Il libro, che l’autrice presenterà insieme alla scrittrice e giornalista Anna Maria Pasetti sabato 17 marzo, alle 17.30, presso lo Spazio Oberdan di Milano, nell’ambito del 25° Sguardi Altrove Film Festival, sarà disponibile in tutte le librerie dal 10 maggio. Simona Busni, cultrice della materia in “Cinema Italiano” presso l’Università della Calabria, ha svolto attività di ricerca in Francia (Université Sorbonne).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa